Il decoupage: gli strumenti

Il decoupage è una tecnica di decorazione molto antica, che consiste nell'applicazione di ritagli di immagini all'oggetto da decorare, dando un effetto laccato attraverso diverse mani di colla e/o vernice.

Un po' di storia

Per come l'abbiamo descritto sembra una cosa fin troppo semplice e banale ("che ci vuole ad incollare due figurine su uno scatolone?!"), ma il bello del decoupage non sta tanto nell'incollare un ritaglio di carta, magari seguendo un tutorial. Il bello del decoupage sono le infinite possibilità creative che nascono dalla possibilità di accostare immagini di vario tipo in modo sempre nuovo, e dare nuova vita e personalità agli oggetti che ci circondano.

decoupage-ceramica-vasi

L'origine del decoupage è italiana, veneziana per la precisione. Nel XVII secolo la repubblica marinara importava oggetti di pregio dall'estremo oriente, e il vasellame e gli oggetti in legno laccato - lacche veneziane - erano particolarmente ricercati. Il loro costo e la difficoltà di reperirli spinse i veneziani a sviluppare imitazioni, le famose lacche povere.

Le lacche povere si diffusero in maniera esplosiva grazie al loro costo più accessibile e alla semplicità di realizzazione: non si trattava di oggetti dipinti e poi laccati, ma le decorazioni erano appunto di carta.

I francesi ribattezzarono quest'arte decoupage (da decouper, "ritagliare") e la tramutarono in passatempo per signore. Con l'incredibile disponibilità di mezzi che abbiamo oggi - prodotti specifici, più efficaci e più semplici da reperire - non c'è da stupirsi se il decoupage sta tornando di moda.

Cosa serve per il decoupage?

Ritagli di carta

Ovviamente dato che l'essenza del decoupage sta nell'incollare ritagli di carta, questi non possono mancare. Si possono usare quelli che si preferiscono, a partire dalle illustrazioni delle riviste, passando per francobolli, ritagli di giornale, fotografie, cartoline, fino a cartoncino, carta decorata o da regalo ritagliata in forme originali.

Forbici

Naturalmente per ritagliare la carta ci serviranno forbici, anche di più dimensioni, seghettate. Come minimo ne servono due paia, un paio di forbici normali per eseguire ritagli grandi e un paio di forbicine curve per ritagliare i dettagli. Si possono anche ricavare delle formine usando accessori specifici simili a fresatrici.

Colori

Per colorare si usano di solito i colori acrilici. Anche dato che non sono esattamente economici, è consigliabile iniziare procurandosi bianco, nero e i colori primari - rosso, giallo e blu. Combinando questi colori si possono ottenere tutti gli altri, senza correre il rischio di venire limitati dalla palette originale.

Pennelli

Anche i pennelli occorrono in diverse forme e misure. Occorre almeno un pennello più piccolo (magari da 2 centimetri) per applicare la colla ai ritagli e fissarli ed uno più grande ("pennellessa", 4-5 centimetri) per stendere la vernice.

decoupage-strumenti

Colla

Esistono sul mercato colle specifiche per decoupage, ma anche la buona vecchia vinavil è ottima per questo scopo, senza costare altrettanto. Tipicamente si usa una miscela di colla e acqua che abbia la consistenza dello yogurt, quindi da due a quattro parti di colla per una parte d'acqua.

Carta abrasiva

Dato che la tecnica del decoupage prevede diversi ritagli da incollare all'oggetto di partenza, magari anche uno sull'altro, con sovrapposizioni varie tra parti di ritagli, è essenziale eliminare l'effetto scalino che si viene automaticamente a creare. Ciò si fa usando carta abrasiva tra una passata di colla e l'altra. La carta abrasiva serve anche per preparare alcune superfici e per eliminare vernice precedente.

Accessori

Spesso ci si dimentica completamente di tante piccole cose indispensabili ma che non sono strumenti veri e propri. Innanzitutto una bacinella con dell'acqua per immergere i ritagli, ma occorre anche lavarsi le mani, trattando con la colla.

Inoltre, una volta immersi i ritagli in acqua, avremo bisogno di carta assorbente (tipo scottex) per asciugarli, oltre che per eliminare gli eccessi di colla o di vernice tra un'applicazione e l'altra.

Con dei cotton fioc si possono eliminare piccole imperfezioni nell'applicazione dei ritagli. Infine, della carta argentata o un altro supporto che non possa essere incollato permetterà di applicare la colla sui ritagli senza impiastricciare tutto.

decoupage-tavolo

Ora che è tutto pronto possiamo iniziare. La prossima settimana vedremo come trattare i materiali da decorare e quali sono le fasi del decoupage vero e proprio. A presto!