Come lavorare da casa

Process Icon
1. Iscriviti gratuitamente
Process Icon
2. Partecipa ai sondaggi
Process Icon
3. Ritira i premi!
Amazon
Paypal
zalando
Itunes
Decathlon

Come lavorare da casa

Process Icon
1. Iscriviti gratuitamente
Process Icon
2. Partecipa ai sondaggi
Process Icon
3. Ritira i premi!

Inizia a guadagnare ora!

Iscriviti in soli 30 secondi!
Sesso*
Data di nascita*
Registrati gratis e inizia a guadagnare!

Come lavorare da casa

Non è facile lavorare da casa, e soprattutto non è facile iniziare. Ma in un contesto fatto di aziende che non assumono, contratti fantasma dei tipi più disparati e tanti imbroglioni sempre a caccia della prossima vittima, forse varrebbe la pena provare a costruire da sé il proprio lavoro.

Immagina di alzarti con calma, fare colazione, un bel bagno per poi passare in soggiorno per iniziare a lavorare. Niente corse, orari imposti, colleghi di lavoro fastidiosi, superiori a cui rendere conto e niente ore perse nel traffico. Non suona male... E si può fare! Continua a leggere e troverai buoni consigli se stai pensando di iniziare a lavorare da casa tua.

Come iniziare?

1. Decidi con cura

Prima di ogni cosa devi avere un'idea su che tipo di lavoro ti piacerebbe fare. In questo giocano un ruolo molto importante le tue propensioni e i tuoi interessi personali. Con l'aiuto delle nuove tecnologie puoi integrare le tue conoscenze, acquisire qualifiche che ti abilitino a svolgere determinati lavori, nonché promuovere la tua attività e metterti in contatto con nuovi potenziali clienti.

Ad esempio, se ami cucinare puoi cucinare a casa tua e confezionare prodotti da vendere online, o a chilometro zero. Se hai una certa manualità puoi realizzare oggetti di gusto, partecipare a comunità online e eventi culturali locali. Se hai sempre voluto fare l'artista potresti realizzare lavori d'arte su commissione.

lavori-creativi.jpg

Sta a te decidere quale sarà la tua attività. Prenditi tempo, studia il mercato e le sue esigenze per scoprire cosa è più richiesto. Parla della tua idea con persone che conosci, raccogli feedback e commenti, valuta come potrebbe funzionare.

2. Equipaggiati

Una volta deciso di cosa desideri occuparti, molto probabilmente ti sarà necessario procurarti il materiale e gli strumenti adatti ed informarti sulla regolamentazione vigente. Ad esempio, per confezionare prodotti alimentari occorrono pentole e posate da usare soltanto per la tua attività, e bisogna rispettare le normative di settore.

Non sottovalutare l'importanza delle norme da rispettare, ma non temerle nemmeno. Dietro ogni norma c'è infatti uno specifico obiettivo, la salvaguardia di un interesse pubblico. Il rispetto delle norme non soltanto non pone tipicamente limiti alla creatività personale, ma garantisce anche tranquillità e protezione per la tua attività, che non può essere messa in discussione senza motivo.

Senza dubbio avrai bisogno di un computer e una connessione ad internet, sia per pubblicizzare la tua attività che per comunicare coi tuoi clienti. In molti casi saranno anche necessari per allestire il tuo negozio online. Puoi cogliere l'occasione per imparare di più in materia di informatica e web, oppure rivolgerti a uno specialista del settore (perché no, un amico) che si occupi di questi aspetti per te.

lavorare-da-casa-occorrente

3. Organizzati

Hai deciso di cosa occuparti, hai individuato gli strumenti e i materiali di cui hai bisogno, ti sei informato sulle normative da rispettare: non ti resta che pianificare la tua attività. Non è necessario mettere su carta un vero e proprio piano di business come se la tua fosse già una grande azienda, ma resta un'ottima idea.

Anche se la tua è un'attività secondaria o un passatempo, può essere d'aiuto predisporre un bilancio e tenere conto delle spese e dei futuri guadagni necessari per coprirle. In questo modo potresti avere sempre sotto controllo la situazione della tua piccola impresa, e non avresti problemi in caso desideri espanderla in futuro.

Organizza anche lo spazio della casa in cui vorresti lavorare. È importante predisporre uno spazio apposito, per evitare distrazioni ma ovviamente anche per evitare problemi nella vita di tutti i giorni. Ciò vale anche se si vive soli: separa sempre con cura il lavoro dal resto della giornata. Se vivi con la tua famiglia, concorda dove e quando lavorerai e spiega quanto la tua attività sia importante per te: il sostegno della tua famiglia può fare la differenza nei momenti in cui la tua motivazione dovesse vacillare.

4. Raggiungi la tua clientela

Prima ancora che la tua attività inizi, fatti pubblicità e cerca di raggiungere persone potenzialmente interessate ai tuoi prodotti o alla tua attività. Può essere utile parlarne (senza essere invadenti, ovviamente!) con tutti quelli che conosci in modo che la voce possa diffondersi.

Informati continuamente sulle preferenze della tua futura clientela, su eventuali usi locali, in generale sul modo in cui ci si aspetta che la tua attività si svolga nella tua regione. Se desideri aprire un negozio online, informati su quali siano i siti più frequentati nel tuo settore, partecipa alle comunità online e pubblicizza la tua attività - senza spammare.

Naturalmente delle conoscenze anche elementari di marketing e comunicazione possono essere molto utili quando si ha a che fare con la clientela. Ciò vale durante tutto il corso della tua attività e in modo particolare agli inizi. Se puoi, segui un corso specifico oppure studia questi argomenti per conto tuo prima di metterti in contatto con i tuoi potenziali futuri clienti.

Leggi anche: Come guadagnare con internet

Quali sono i vantaggi di lavorare da casa?

1. Libertà

Lavorando da casa si ha la possibilità di essere completamente autonomi nella gestione dei propri tempi e dei propri impegni. Questo naturalmente non vuol dire che si sia assolutamente liberi e si possano accumulare ricchezze lavorando un paio d'ore al giorno. Lavorare da casa richiede comunque dedizione e impegno per ottenere dei risultati, come ogni lavoro.

Tuttavia, non dovendo dar conto che ai propri clienti, è molto più facile decidere come organizzare il proprio lavoro. Si può dar spazio alla propria creatività e al proprio modo di lavorare. Si possono prendere in maniera autonoma le decisioni che influenzano il proprio lavoro. Tutto ciò rende il lavoro stesso molto più stimolante, contribuendo effettivamente alla realizzazione di una vita felice.

2. Comodità

Indubbiamente, lavorare da casa può essere molto comodo. Niente uffici affollati (e magari non ben tenuti) a cui doversi adattare, aria condizionata da pinguini solo perché piace al capo. Solo la propria cara e bella casa, che si può gestire come si preferisce.

lavorare-da-casa-comodamente

Anche gli orari, naturalmente, possono essere molto più comodi. Non soltanto si possono decidere in partenza gli orari che si preferiscono, ma non occorre chiedere a nessuno il permesso di uscire prima o iniziare più tardi per andare a prendere i figli a scuola. Lontano da occhiatacce di colleghi vari, ci si può concedere una pausa quando lo si desidera, alzarsi, sedersi nella posizione che si preferisce e concedersi tante piccole comodità che in ufficio non sarebbero possibili.

3. Migliore vita familiare

Lavorare da casa permette, chiaramente, di passare più tempo con la propria famiglia. Anche se si desiderasse lavorare lo stesso numero di ore, si guadagnerebbe sul tempo che di solito si perde per andare e venire dal posto di lavoro. Poter passare più tempo a casa ha sicuramente molti vantaggi.

Lavorare da casa è molto utile per conoscersi meglio, mostrando lati del nostro carattere che normalmente i nostri familiari non hanno modo di conoscere. Anche il rapporto tra genitori e figli ne beneficia.

Naturalmente lavorare a stretto contatto con la famiglia può anche creare problemi. I familiari (e anche i vicini!) potrebbero in alcuni casi non apprezzare la serietà e la continuità della tua attività, interromperti, non sostenerti come vorresti. Inoltre diventa più difficile separare gli orari di lavoro dal resto della giornata, e si è più invogliati a distrarsi. È quindi molto importante decidere in anticipo come organizzare il proprio lavoro, ed eventualmente includere nell'orario delle pause per la merenda dei figli, la chiacchiera della vicina e così via.

lavorare-da-casa-vita-familiare

4. Minore stress

Autonomia nell'organizzazione del proprio lavoro, comodità e maggiore spazio per la vita familiare implicano chiaramente una giornata molto meno stressante. Il minore livello di stress è senza dubbio molto positivo per la nostra salute, e i benefici non tarderanno a farsi sentire.

Spesso lo stress è dovuto al trasporto, sia che da pendolari che abitando in città. Attraversare città caotiche e sempre di corsa, magari in mezzi di trasporto affollati fino all'inverosimile, o restare a lungo nel traffico possono rovinare la giornata ancora prima di essere arrivati sul posto di lavoro, e far tornare a casa sfiniti.

Anche il posto di lavoro può rappresentare infinite fonti di stress. A prescindere dalla non sempre piacevole convivenza forzata con colleghi e superiori, restare nello stesso ambiente per lunghe ore può risultare snervante. Il piacere di stare a casa propria, lontano da caos e smog, e potersi muovere quando e quanto ne ha bisogno è un ottimo incentivo ad impegnarsi per la propria attività di lavoro da casa.

5. Risparmio

Un ulteriore vantaggio del lavoro da casa è la possibilità di risparmiare su più fronti. In primo luogo, ovviamente, si può risparmiare sui trasporti. Che ci si sposti in auto, treno o bus (o magari una loro ancora più costosa combinazione!), viaggiare da casa al posto di lavoro e viceversa ogni giorno rappresenta una spesa non indifferente, spesso una delle voci più pesanti del bilancio familiare.

Non doversi spostare è indubbiamente vantaggioso anche in termini di risparmio di tempo. Fin da studenti si impara a fare i pendolari, e si finisce a volte per assuefarsi al punto da non rendersi conto di quanto tempo si spenda viaggiando. La differenza che fa ritrovarsi con una o due ore libere in più al giorno, invece, è qualcosa di cui ci si renderà conto con piacere.

lavorare-da-casa-mangiare-in-famiglia

Inoltre non si deve sottovalutare il risparmio (e i benefici) del non dover frequentare le mense aziendali. Mangiando tutti assieme in famiglia si può risparmiare e passare del tempo migliore insieme. E molto spesso anche la salute ne beneficia, essendo liberi di decidere da sé la propria dieta ed essendo sicuri della provenienza di ciò che si mangia.

 

Problemi e consigli per lavorare da casa

1. Sedentarietà

Uno dei principali problemi del lavoro moderno è la sedentarietà, cioè l'insufficienza di moto. Succede molto facilmente in ufficio, dove non è facile prendere pause e l'ambiente ci spinge a lavorare costantemente. Tuttavia anche a casa si corre questo rischio.

lavorare-da-casa-vita-sedentaria

La sedentarietà può avere conseguenze molto gravi sul nostro organismo. Il primo campanello d'allarme ovviamente viene dal fisico, che perde tono. I danni possono insorgere più o meno velocemente a seconda del metabolismo, ma non tardano a mostrarsi se si lavora troppo dalla propria postazione. A lungo termine, possono aversi problemi alle articolazioni e alle ossa.

Che si lavori da casa o in ufficio, è molto importante dedicare il giusto tempo alle attività all'aperto e al moto. È sempre un'ottima idea praticare qualche sport, ma se si è a corto di tempo anche una buona passeggiata o una corsa anche più volte al giorno possono essere d'aiuto.

2. Isolamento

I rapporti sociali hanno da sempre avuto un'importanza fondamentale nella vita dell'uomo. Uno degli aspetti positivi di lavorare in un'azienda è di essere sempre circondati da altre persone con cui potersi confrontare. Per assurdo, anche colleghi sgradevoli e con cui spesso si litiga (anzi, meglio se ci si litiga!) contribuiscono alla soddisfazione del nostro bisogno di una vita sociale.

Lavorando da casa, questi momenti di vita sociale inevitabilmente vengono a mancare. Può succedere di passare molte ore al giorno da soli. Ciò può succedere anche se si vive con la propria famiglia, a causa di problemi nella gestione del tempo, o nel caso in cui si dia troppo spesso priorità al proprio lavoro.

lavorare-da-casa-senza-isolarsi

Ricorda sempre di dedicare il giusto tempo alle varie attività della tua giornata, alla tua famiglia e ai tuoi amici. Ad esempio, concorda delle ore durante la giornata in cui la famiglia si riunisce, oppure organizza (o chiedi di organizzare) una serata al cinema ogni fine settimana, o altre attività che ti piacciono, così da "fare il pieno" di carica sociale per il resto della settimana.

3. Cali di produttività

Lavorare da casa permette di organizzarsi da sé, strutturando le proprie attività secondo le proprie esigenze e preferenze. Senza dubbio ciò permette di svincolarsi da orari e ritmi che non ci appartengono e spesso possono essere percepiti come innaturali e imposti. Tuttavia, altrettanto spesso i ritmi di ufficio hanno anche la loro ragion d'essere.

Se ci si trova ad organizzare da sé il proprio lavoro, può capitare facilmente di non raggiungere la stessa efficienza che si avrebbe sul posto di lavoro. È più facile distrarsi, che il resto della famiglia sia in casa o meno. Anche la mancanza dei colleghi o altri elementi "di controllo" può incidere negativamente sulla produttività.

Alcune persone hanno un dono naturale per l'organizzazione e l'efficienza, e riescono a lavorare perfettamente da sole. Se non sei una di queste, o ti accorgi di perdere troppo tempo rispetto a quanto vorresti, potresti provare a mettere nero su bianco il tuo orario mensile, settimanale e/o giornaliero e il piano dei tuoi impegni. È una buona idea, se non desideri o non puoi seguire corsi specifici, studiare autonomamente organizzazione, psicologia del lavoro e (perché no) project management prima di iniziare la tua attività.

Se lavori da casa al computer

lavorare-da-casa-postazione

  1. Fai attenzione alla postura che assumi, e correggila tutte le volte che è necessario, finché non ti abitui.

  2. Regola il monitor perché sia all'altezza degli occhi.

  3. Non guardare lo schermo da troppo vicino. La distanza tra gli occhi e il monitor dovrebbe essere di circa 40 centimetri.

  4. Permetti agli occhi di riposare guardando altrove ogni tanto.

  5. Per evitare di affaticare i gomiti, assicurati che le braccia formino un angolo di 90° con gli avambracci.

  6. Appoggia i piedi a terra tenendoli leggermente distanziati, e non caricare troppo peso sulle caviglie.

  7. Mantieni la schiena diritta, prestando particolarmente attenzione alla parte lombare. È importante non stare curvi in avanti e non tenere la schiena a destra o a sinistra a lungo.

  8. Alzati di tanto in tanto, sia per lasciar riposare il cervello che per evitare problemi alla circolazione, soprattutto delle gambe.

  9. Non lasciarti ingannare dalla apparente comodità dei computer portatili: lavorare a lungo sul letto, stesi su un fianco o sulla pancia, o in altre fantasiose posizioni purtroppo molto comuni in pubblicità non fa bene al corpo!

lavorare-da-casa-postura-corretta.jpg